Expat Life Switzerland

Conferma ordine con diploma

Ovvero la precisione svizzera alla sua massima espressione.

Settimana scorsa effettuo un ordine online su un sito svizzero che vende DVD. Felicissima, esaltata, ho trovato una bellissima offerta per quello che è uno dei nostri grandissimi guilty pleasures: Great British Railway Journeys. Sia io che Ste (ma Ste molto di più) siamo grandi fan di Michael Portillo* e delle sue peregrinazioni ferroviarie in giro per l’Inghilterra.

Invio l’ordine e attendo. Gli svizzeri sono efficienti, si sa. Spediranno tutto prestissimo.

Il tempo passa ma l’ordine non arriva. Stupita, mando una mail al negozio online.

E lì scopro che gli Svizzeri sono precisi, efficienti, ma ogni tanto esagerano. E presuppongono.

Ad esempio, se ordini un cofanetto con 19 DVD in inglese presuppongono che ti sia sbagliata. E nel dubbio, ti bloccano l’ordine fino a che non leggi la loro mail (finita nello SPAM, ovviamente) in cui ti chiedono conferma.

“Buongiorno

Si tratta di una versione di importazione inglese che non contiene ne la lingua ne sottotitoli in italiano. È sicuro di volere questa edizione? Nel caso di una comanda errata, infelicemente l’articolo non può più essere ritornato.”

Ora io a questa signora ho dato la risposta cortese, che più o meno recitava così:

“Certo che sono sicura, l’ho ordinato e sono fluente in inglese. Me lo spedisce per favore?”

In realtà più ci penso, più mi arrabbio. Perché capisco il gesto che loro hanno inteso come cortesia, ma.

Ma come ti permetti di presupporre che io non parli inglese?

Ma come ti permetti di presupporre che sia io ad essermi sbagliata a ordinare un DVD?

Ma come fai a non capire che esiste gente che ha nome e cognome italiano ma potrebbe essere bilingue, potrebbe aver studiato lingue all’Università, potrebbe essere appassionata di programmi in lingua originale?

Ma porcamiseria, che la prossima volta che ti mando un ordine devo allegarti la laurea? Il libretto universitario? Il certificato del Proficiency? Il curriculum con il mio lavoro in casa editrice?

(E soprattutto, quella mail era lì da 4 giorni. Ma te lo fai venire il dubbio e magari mi chiami, o mi mandi un reminder, o qualcosa?)

E per finire, ma come puoi venire a chiedere a me se sono sicura di voler guardare un DVD in lingua originale, se tu stessa non hai neanche l’intelligenza di controllare che la mail che mi hai tradotto con Google Translate abbia un senso compiuto in italiano?

 

*Non sapete cosa vi perdete, voi tutti, a non guardare questi programmi. C’è qualcosa di estremamente rilassante nello starsene sul divano a guardare i viaggi di un uomo di mezza età che gira l’Inghilterra in treno.

 

Commenti

commenti

You Might Also Like