Photography Travel

Ritorno a Creta

Falassarna, Crete

Oggi vi voglio parlare di Creta, ovvero del nostro ritorno a Creta.

(Perdonate la quantità di post che seguirà.
Ma quello che sta finendo è stato un periodo pieno di storie da raccontare, che come sempre si accumulano e si accavallano fino a che non rischio di perdere la voglia di raccontarle.)

Vi confesso che nell’ultimo periodo prima delle ferie, complice una serie di disavventure, ero al limite della crisi. Pessimo umore, nessuna pazienza, pochissime energie. Gli ultimi mesi hanno fatto del loro meglio per accumulare tante piccole cose che, messe insieme, mi avevano ridotto uno straccio. Il viaggio a Creta è stato quindi come una magia, qualcosa dalla quale siamo tutti tornati completamente diversi da come eravamo partiti.

In viaggio verso Creta

In viaggio verso Creta

Marathi, Crete

Marathi, Crete

Falassarna, Crete

Falassarna, Crete

Wild Falassarna

La vista a Falassarna

Marathi beach fun

Marathi beach 

Creta é meravigliosa

Creta, lo sapete, è il mio amore.
Ci siamo stati l’anno scorso, come ricordate, e ce ne siamo completamente innamorati.
Non lo dirò mai abbastanza. Io adoro la Grecia, ma Creta va oltre. Creta é meravigliosa, è la quintessenza della Grecia con un tocco speciale. È grande, selvaggia, orgogliosa, e tiene molto a far presente a tutti che è un universo quasi indipendente all’interno di quella che è la Grecia.
Siamo tornati nella casa in cui siamo stati l’anno scorso, perché un pezzo del nostro cuore era rimasto lì, a Falassarna. La spiaggia di sabbia rosa, le acque cristalline e fresche, il melteni che spazza tutto. La vista, impagabile, dalla terrazza della nostra casetta di pietra in cui ci rifugiavamo ogni giorno. I tramonti memorabili, con il sole che si tuffa in mare mentre noi sediamo sul portico a farci l’aperitivo quotidiano con birra, succo di frutta, patatine, pistacchi e olive.
Ma non solo questo, molto di più.
Chania, dove io ogni volta impazzisco per la bellezza dei vicoli, stretti tra le case, il labirinto che sfocia nel maestoso porto veneziano. La storia e il presente che si fondono, alla perfezione, nella città vecchia.
La passeggiata in calesse per le vie della città, sentendoci come dei principi in vacanza, una delle cose preferite di Lucia.
E poi, la scoperta di quest’anno. Marathi.

Marathi beach!

Marathi beach!

Summer house in Marathi

Summer house in Marathi

Marathi Beach

Marathi Beach

29314390195_fc6dfc9692_o

Marathi beach

Marathi beach

La casa di Marathi

La casa di Marathi

Merenda sul patio

Merenda sul patio a Marathi

Marathi

Trovata assolutamente per caso durante uno dei miei girovagare su Airbnb. Una casa accanto al mare, con un patio. Dalle foto sembra carina, ma niente di che. Ci fidiamo? Andrà bene?
All’arrivo, restiamo di stucco. La casa è infinitamente più bella dal vivo che in foto. È perfetta, con i suoi infissi blu e il dondolo e il giardino con le amache e i gatti che si strusciano sui nostri piedi. Il frigo pieno di cose da mangiare, gentilezza estrema del nostro host. Le camere da letto carinissime. Uno di quei posti in cui, appena metti piede, ti senti a casa.
Nel pomeriggio stavamo in relax, a casa, e i vicini di casa, zii del nostro host, venivano a salutarci e ci portavano frutta fresca, dolci, torte di formaggio fatte in casa. Così, con sincerità (o forse perché erano iper-orgogliosi del fatto che Stefano parlasse greco ed avesse studiato ad Atene).
E la spiaggia di Marathi, piccola e deliziosa, con acqua limpida e sabbia dorata, e un gigantesco vascello dei pirati che attracca ogni giorno dando alla vacanza un senso surreale.

Religious souvenirs

Religious souvenirs

Lucia a Creta

Lucia a Creta

Notte a Chania

Notte a Chania

Finalmente vacanza

Finalmente vacanza

Chania at sunset

Chania at sunset

Marathi, Crete

Marathi, Crete

Beautiful Lucia

Beautiful Lucia

Sunset over Falassarna

Sunset over Falassarna

Sunset in Marathi

Sunset in Marathi

Totale Relax

Sono passati così quei giorni, in totale assenza di cose da fare se non costruire castelli di sabbia, scavare buche e fare il bagno in mare.
Giorni meravigliosi la cui unica preoccupazione era farsi la doccia abbastanza in fretta prima di correre in taverna. Dove il concetto di “vestirsi per cena” era una maglietta pulita e un paio di pantaloni comodi da infilare sopra la pelle appena cosparsa di doposole.
Dieci giorni di idillio completo, di sentirsi su un altro pianeta, isolati dal resto della nostra vita che era diventata una costellazione di contrattempi, commissioni, scadenze, ansie, stanchezze, orari impossibili, frustrazione. Eravamo arrivati davvero al punto da non reggere più, io e Ste. Nervosi, stanchissimi, sempre a borbottarci a vicenda, privi di pazienza.
Ci sono volute l’acqua fredda del mare e la sabbia fine tra le dita dei piedi, per farci tornare in noi, e lavare via tutta la stanchezza accumulata durante l’anno.
E come ogni volta abbiamo portato a casa il ricordo di un’isola unica e meravigliosa, che non vediamo l’ora di scoprire nuovamente.

 

Consigli per il viaggio

Dove alloggiare

Aquila Atlantis Hotel, Heraklion

Elegante  e moderno, ottimo rapporto qualità prezzo. Uno dei migliori hotel di Heraklion. Consiglio: godetevi la piscina sul tetto all’ora del tramonto, e se potete chiedete una junior suite per un’esperienza ancora più bella.

Kavousi Resort, Falassarna

Vista spettacolare, sensazione di assoluta pace e isolamento. Due casette di pietra in mezzo agli ulivi, in fondo a una stradina. Niente wifi, solo il rumore delle cicale di giorno e dei grilli di notte. La proprietaria, Kiki, ha un hotel a pochi metri dalle villette, dove potete rilassarvi o fare colazione. La maestosa spiaggia di Falassarna è a pochi minuti di macchina.

Casa di Dimitrios, Marathi

Una villetta deliziosa a pochi metri dalla spiaggia. Tranquilla, comoda, ideale per famiglie, con un patio dove rilassarsi e un giardino rigoglioso con amache e un dondolo. Un angolo di paradiso, altamente consigliato a chiunque voglia passare qualche giorno fuori dalle mete più turistiche di Creta (e comunque a 15 minuti di auto da Chania)

 

Commenti

commenti

You Might Also Like