Expat Featured Life Photography

Splendido autunno

Di sole che brilla e giornate calde.

Di nonni e papà che ritornano dopo sei mesi dall’altra parte del mondo, e finalmente li puoi abbracciare e  non solo guardarli dallo schermo di un computer. Lucia riempita di regali, tra cui un gigantesco leone di peluche che all’occasione diventa super-mega-cuscinone (grazie, papà) e bambola di Elsa che se le sollevi il braccio canta tutto il finale di Let It Go (grazie, grazie papà)

Di tramonti, e alberi dalle foglie dorate. Laghetti intorno ai quali passeggiare. Siamo stati a Origlio, vicino a Lugano, e abbiamo scoperto un piccolo paradiso dove l’autunno sfodera tutto il suo charme, dove perdere un paio di ore in una domenica mattina.

Cene al grotto e scorpacciate di formaggi e pappardelle al cinghiale.

Ma anche cose normali come fare la spesa al supermercato, mettere un paio di pesci in forno con le patate, crollare addormentati sul divano davanti a un film.

Le settimane finiscono così, con la stanchezza che ci travolge come un tir e se non abbiamo posti da visitare, viaggi da intraprendere, valigie da gettare in un angolo della stanza di un hotel, allora diventiamo casalinghi, lenti, pigri, concentrati solo su bisogni primari come il cibo, il sonno, la natura.

Ste ci prova, a fare quello salutare, e parte per lunghe camminate in mezzo ai boschi. Lucia a volte lo segue, a volte preferisce unirsi alla mamma nella più completa casalinghitudine del weekend. La casa diventa un campo di battaglia, i tavoli si cospargono di pennarelli e fogli, e spesso la cucina diventa teatro di sontuose merende (nuova ricetta, muffin mela e cannella, in arrivo presto).

Un libro che ti prende e non ti molla, e finisci a leggerlo in ogni tuo momento libero, assaporandolo come una cosa che finirà troppo presto.

È col bel tempo che Lugano tira fuori il meglio, e non ci fa rimpiangere di non essere a Milano. Camminiamo nei boschi vicino casa, respiriamo l’aria delle montagne intorno a noi, e per un istante la nostra città non ci manca. Sarà la svizzerizzazione, certo, sarà merito anche del fatto che il giorno prima abbiamo fatto la spesa in Italia, e quindi in realtà ci stiamo godendo il meglio di ogni mondo. Ma in questi giorni è bello avere scelto di venire qui.

 

PS: Le foto di questo post sono fatte con il mio iPhone, e tutte scandalosamente non ritoccate. Perché è lunedì sera e io sono sdraiata stanca morta sul divano e sono molto, molto pigra.

Commenti

commenti

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    + 29 = 34