Featured Food Parenting

Banana Bread

La torta di banane, la chiama Lucia.

La chiede sempre, a gran voce, principalmente perché le piace aiutarmi a farla. Il suo ruolo, semplice ma molto importante, è quello di schiacciatrice di banane. Le metto davanti tre banane e una ciotola, e le dico di sbucciarle e farle a pezzi e schiacciarle con le mani.

Due minuti dopo, banane ovunque e Lucia mi guarda

“Ho le mani schporche.” mi dice, porgendomi le mani imbrattate di pasta di banane spalmate.

Vuole fare la cuoca ma odia sporcarsi le mani.

Cucinare le torte con i bimbi piccoli è così, una roulette di emozioni. Con Lucia, più o meno, le fasi sono:

  1. esaltazione – si tirano fuori gli ingredienti, si misura tutto, si prepara lo sgabellino
  2. contributo di Lucia – finito in tre secondi
  3. pulizia delle mani di Lucia – dieci minuti
  4. secondo contributo di Lucia – al quale segue un quarto d’ora di ripescaggio gusci di uova dall’impasto (il concetto di “mettere le uova” per Lucia è: tenere un uovo in mano sopra alla ciotola dell’impasto e strizzarlo molto forte)
  5. strapparle di mano il barattolo di cannella in polvere prima che ne aggiunga una quantità da causare intossicazione
  6. farle assaggiare un po’ di impasto crudo
  7. strapparle di mano il cucchiaio con l’impasto crudo perché ne sta mangiando troppo
  8. rimuoverla a forza dalla ciotola dell’impasto crudo in cui ha infilato la testa perché l’impasto crudo le piace tantissimo
  9. infornare la torta e fare credere a Lucia che i 60′ di cottura passeranno in pochissimo tempo
  10. distrarla con un film

In ogni caso, sabato scorso è stato il primo sabato da tre mesi a questa parte in cui il nostro corpo non era cosparso di sudore, e il pensiero di accendere un forno non ci riempiva di orrore e raccapriccio. Il momento adatto, insomma, per riprendere la tradizione familiare della torta del weekend.

Banana Bread

Ingredienti
  • 3 banane mature
  • 2 uova
  • 120 g zucchero
  • 200 g farina bianca tipo “00”
  • Mezza bustina di lievito vanigliato in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 120 g burro ammorbidito
  • cannella in polvere
Preparazione
  • Schiacciare le banane con le mani fino a che non saranno ridotte a un puré. Nel frattempo sciogliere il burro fino a che non diventerà morbido: la mia tecnica infallibile è metterlo per 30 secondi nel microonde a modalità “defrost”.
  • Montare il burro con lo zucchero fino a farlo diventare bianco e spumoso. Incorporare le uova e mischiarle bene con un frustino. Aggiungere le banane.
  • Incorporare man mano gli altri ingredienti: prima la farina, setacciata, poi il lievito, il sale, la cannella. Mischiare tutto ben bene.
  • Imburrare e infarinare uno stampo per plumcake e versarci il composto.
  • Infornare a 180° per 60′ e poi fare la prova dello stecchino.

Lasciare raffreddare 10 minuti prima di togliere dallo stampo.

Mangiarla ancora tiepida con un bicchiere di latte freddo.

Ideale il giorno dopo, a colazione. Tagliarla a fette, tostarle e imburrarle. Estremamente decadente e godurioso.

Commenti

commenti

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply

    18 ÷ = 2